Torna alla home Menu

Musica nei luoghi sacri

Il blog delle bande

8 dicembre 2016

2_CSC_DEF_newsletter_Layout 1

MUSICA NEI LUOGHI SACRI

Il Barocco per i concerti dell’Avvento in quattro chiese monumentali di Napoli

INGRESSO GRATUITO E VISITE GUIDATE

11 dicembre>23 dicembre

Quattro concerti dedicati al Barocco in quattro delle chiese monumentali più belle di Napoli.

Dall’11 al 23 dicembre quattro appuntamenti di musica colta organizzati dalla Scabec nei giorni dell’Avvento, nell’ambito del progetto “Musica nei luoghi sacri”. Quattro concerti ad ingresso gratuito, con la possibilità di effettuare anche una visita guidata con storici dell’arte ed esperti; un incontro di arte, musica e tradizione per comprendere la nostra storia attraverso i luoghi e le melodie ispirate dal Barocco e dalla tradizione natalizia.

Ad aprire la rassegna domenica 11 dicembre alle ore 19 sarà l’Ensemble Barocco di Napoli che si esibirà nella chiesa di Santa Maria Regina Coeli, nel centro storico della città, importante testimonianza di arte rinascimentale e barocca. Il programma  “Laetatus sum. La sacralità tra vocalità e musica strumentale” mette in evidenza, partendo da un classico del repertorio sacro di scuola napoletana come il Laetatus sum di Giovanni Battista Pergolesi, il rapporto tra musica vocale e forme della musica strumentale, nell’ambito del repertorio sacro.

Domenica 18 sempre alle 19, sarà la volta invece dell’Associazione Musicale “I Cantori di Posillipo” che propone la sua performance nella scenografica chiesa di San Giovanni a Carbonara con la bellissima scala in piperno a doppia rampa esterna. Il concerto dal titolo “Te Deum Laudamus” di W. A. Mozart, fonda il fulcro dell’esibizione sul brano mozartiano, inno cristiano in prosa di origine antica utilizzato come canto di ringraziamento.

Martedì 20 dicembre ore 20 in concerto presso la chiesa di Santa Caterina a Formiello, i musicisti dell’associazione Napolinova con un repertorio ispirato a “La Natività nel barocco musicale italiano”. La Chiesa adiacente l’antica Porta Capuana, conserva numerosi affreschi del Seicento e del Settecento, uno tra tutti quello della Cupola di Paolo De Matteis.

Chiude la rassegna l’esibizione dell’associazione Discantus venerdì 23 dicembre ore 20 presso Sant’Eligio Maggiore, edificio di epoca angioina che custodisce, tra le altre, tele di Massimo Stanzione e Francesco Solimene. Il repertorio, dal titolo Magnificat Anima Mea, è incentrato sulla figura di John Rutter compositore e direttore di corali tra i più famosi al mondo.

Il progetto “Musica nei luoghi sacri” comprende anche  “Canta, suona e cammina” la parte formativa che prevede un’annualità di studio musicale rivolta a ragazzi tra gli otto e i quindici anni, provenienti dalle parrocchie dei territori di Capodimonte, Barra, Porta Capuana, Scampia, Torre del Greco, Afragola e dal Pallonetto di Santa Lucia.

Il progetto è finanziato con fondi del Piano Operativo Complementare per i beni e le attività culturali per le annualità 2016/2017 (DGR 90/2016) e realizzato grazie alla collaborazione tra la Regione Campania e l’Arcidiocesi di Napoli, attuato dalla Scabec S.p.A. e dalla Fondazione Fare Chiesa e Città.

***

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

Partecipazione gratuita a visite e concerti con prenotazione obbligatoria, fino ad esaurimento posti disponibili. 

Dal lunedì alla domenica dalle 9.00 alle 19.00 campania>artecard

da fisso 800 600 601, da cellulari 06 39967650

www.cantasuonaecammina.itwww.scabec.it

Leggi tutto

Stasera tornano al San Paolo i ragazzi di “Canta, suona e cammina”

28 novembre 2016

I ragazzi delle bande musicali sfileranno stasera allo Stadio San Paolo, poco prima della sfida Napoli-Sassuolo. Gli oltre trecento giovani musicisti rientrano nel progetto di Regione e Curia di Napoli (a cura di Scabec e della Fondazione “Fare Chiesa e Città”) che mette al centro la musica, utilizzandola come strumento di crescita sociale e di promozione culturale. L’iniziativa, a cui collaborano 40 operatori, tra educatori, maestri e parroci, accoglie giovani provenienti da Scampia, Capodimonte, Afragola, Barra, Torre del Greco, Porta Capuana, Pallonetto di Santa Lucia, Quartieri Spagnoli. Ognuno ha imparato a suonare uno strumento musicale e, attraverso il percorso didattico, è entrato in contatto con nuove realtà. Le sette bande, caratterizzate da divise che compongono i colori dell’arcobaleno, si esibiranno nello stadio partenopeo, accompagnate dal cardinale Crescenzio Sepe, padre Adolfo Russo della Fondazione “Fare Chiesa e Città”, il direttore di Scabec Francesca Maciocia ed il consigliere d’amministrazione Nicola Oddati.foto-striscione-bande

Leggi tutto
Centro EsterMaria Ss. del Buon RimedioS. Caterina a FormielloS. Lucia a MareS. Maria del PopoloS. Maria della MisericordiaS. Michele Arcangelo

L’ Inno alla gioia delle bande musicali di “Canta, suona e cammina” per San Gennaro

23 settembre 2016

Gli scrosci di pioggia del 21 settembre non hanno fermato i ragazzi delle bande musicali che hanno riempito il Duomo con la loro allegria e la loro musica. La cattedrale cittadina ha fatto da scenario a “Convenire suonando”, concerto delle bande musicali del progetto “Canta, suona e cammina”, composte da giovani che hanno scoperto e condiviso la passione per la musica e che hanno fatto salire alto tra le navate il loro “Inno alla Gioia”.

Grazie alla collaborazione delle parrocchie e delle associazioni coinvolte, il progetto “Canta, suona e cammina”, è riuscito ad appassionare finora più di 300 ragazzi tra gli 8 e i 15 anni provenienti dalle parrocchie di Santa Caterina a Formiello a Porta Capuana, Santa Maria della Misericordia di Capodimonte, Maria Santissima del Buon Rimedio di Scampia, Santa Lucia a Mare, San Michele Arcangelo di Afragola, zona Salicelle, Santa Maria del Popolo, che raccoglie gli abitanti di Torre del Greco ed Ercolano e il Centro Ester di Barra.

Le performance dei ragazzi sono state applaudite, ta gli altri, dal Cardinale Crescenzio Sepe, da Padre Adolfo Russo responsabile delle attività culturali della Curia di Napoli e presidente della Fondazione Fare Chiesa e Città e da Patrizia Boldoni, presidente della Scabec la società regionale beni culturali che cura da tre anni questo progetto di formazione e crescita culturale attraverso la musica e l’apprendimento di uno strumento da bande, per ragazzi dagli 8 ai 15 anni.

_36A5352 _36A5350 _36A5313 _36A5316 _36A5238 _36A5208 _36A5211 _36A5217 _36A5231 _36A5236 _36A5194 _36A5190 _36A5181 _36A5165 _36A5134 _36A5093 _36A5104 _36A5125 _36A5110 _36A5073 _36A5060 _36A5038 _36A5033 _36A5027 _36A5008 _36A5009 _36A5013 _36A5015 _36A5020 _36A5002 _36A5000 _36A4997 _36A4981 _36A4950 _36A4845 _36A4860 _36A4861 _36A4864 _36A4906 _36A4824 _36A4828 _36A4832 _36A4836 _36A4839 _36A4812 _36A4808 _36A4805

Leggi tutto
Centro EsterMaria Ss. del Buon RimedioS. Caterina a FormielloS. Lucia a MareS. Maria del PopoloS. Maria della MisericordiaS. Michele Arcangelo

“Gennaro, il sangue di un popolo”. Mercoledì 21 settembre due concerti dedicati al Santo degli ultimi

20 settembre 2016

 

Nel carcere di Poggioreale e sul sagrato del Duomo l’ “Inno alla gioia”

Incontrarsi e trovarsi tra i detenuti del carcere di Poggioreale o in mezzo ai ragazzi delle periferie sul Sagrato del Duomo: una giornata particolare, quella di domani, mercoledì 21 settembre, che rispecchia in pieno lo spirito del programma di “Gennaro, il sangue di un popolo” dedicato al protettore degli ultimi che sta caratterizzando le celebrazioni che la città dedica al Santo Patrono.

Due le manifestazioni programmate domani nel calendario di eventi con musica, arte, cultura, sport, spettacolo, solidarietà e fede nei siti simbolici del Santo, realizzato dalla Regione Campania in collaborazione con la Curia di Napoli, a cura della società regionale SCABEC e della Fondazione Fare Chiesa e Città, che fa da corollario alle celebrazioni liturgiche dedicate al Santo Patrono della città di Napoli.

Alle ore 10, nella casa circondariale di Poggioreale, si terrà il concerto di Pietro Quirino e il Quartetto Calace con musiche su Napoli, la sua storia, le sue canzoni e la sua devozione per il Martire. Un sorriso per ricominciare” è il titolo dello spettacolo in un luogo dove forse è più simbolica e sentita la presenza del protettore degli ultimi.

Il concerto che si terrà domattina a Poggioreale, alla presenza di sua eminenza Cardinale Crescenzio Sepe, sarà poi programmato anche nella casa circondariale femminile di Pozzuoli nel prossimo mese di ottobre.

Alle ore 19, sul sagrato del Duomo, va in scena “Convenire suonando”, concerto delle bande musicali del progetto “Canta, suona e cammina”, composte da giovani che hanno scoperto e condiviso la passione per la musica. Sarà un “Inno alla Gioia” che risuonerà alto con una festa di suoni e colori grazie ai 300 ragazzi diretti dal maestro Eugenio Ottieri.

Grazie alla collaborazione delle parrocchie e delle associazioni coinvolte, il progetto è riuscito ad appassionare finora più di 300 ragazzi tra gli 8 e i 15 anni provenienti dalle parrocchie di Santa Caterina a Formiello a Porta Capuana, Santa Maria della Misericordia di Capodimonte, Maria Santissima del Buon Rimedio di Scampia, Santa Lucia a Mare, San Michele Arcangelo di Afragola, zona Salicelle, Santa Maria del Popolo, che raccoglie gli abitanti di Torre del Greco ed Ercolano e il Centro Ester di Barra.

Ufficio Stampa Scabec

ufficiostampa@scabec.it

_36A4712

_36A4709 _36A4756 _36A4794 _36A4798 _36A4853 _36A4885 _36A4891 _36A4968

Leggi tutto